Sign up your free travel blog today!
Email: Password:
My Blog My Photos My Diary My Movies My Map Message Board
Buy DVD

Buy Gift Voucher

Lilians Beliefs
No Photos 19th Jun 2015
Il Trattamento Del Dolore Cronico "Benigno"

Il Trattamento Del Dolore Cronico "Benigno"Per dolore cronico benigno si intende il dolore che accompagna spesso un elevato numero di malattie di natura non neoplastica. Le cause piu frequenti di dolore cronico benigno sono l?artrite e l?osteoartrite, ma numerose sono le patologie cui e associato dolore severo: lombalgia, polimialgia, diabete, Herpes Zoster ecc. Il dolore cronico puo essere classificato in due grandi famiglie a seconda del meccanismo patogenetico e della fisiopatologia: dolore nocicettivo e dolore neuropatico. Esempi tipici del dolore neuropatico sono il dolore da arto fantasma, la neuropatia diabetica da Herpes Zoster.Il dolore neuropatico e dovuto a una alterazione della trasmissione della genesi del segnale a livello del sistema nervoso ed e sempre associato a segni neurologici positivi negativi ed e sempre riferito nell?area di innervazione dei nervi interessati. Risulta quindi evidente che un corretto trattamento del dolore cronico non puo prescindere dal puntuale riconoscimento della natura del dolore stesso e dei meccanismi patogenetici che ne sono alla base. Il dolore cronico benigno e un grave problema medico e sociale in tutto il mondo.Negli ultimi anni l?Industria Farmaceutica ha messo a disposizione dei medici di Terapia del Dolore numerose nuove molecole di farmaci analgesici e diverse formulazioni farmacologiche, indicate per il dolore nocicettivo per il dolore neuropatico, che permettono di trattare con successo la maggior parte delle sindromi dolorose. In Europa i dati statistici sono molto allarmanti mentre in Italia al dato europeo si aggiunge la difficolta del portatore di dolore cronico di accedere alle cure. Numerose malattie, benigne e maligne, provocano dolore ed il dolore e uno tra i primi e piu importanti sintomi di malattia.Il dolore cronico benigno se non trattato comporta depressione nel 21% dei casi, riduzione della capacita lavorativa nel 61% e perdita di giornate di lavoro perdita del lavoro nel 19%. A trasmettere al cervello la sensazione del dolore, attraverso il midollo spinale, sono dei sensori cutanei (recettori) che percepiscono anche le sensazioni di caldo, freddo, tatto, pressione. Il problema invece del dolore cronico esige un cambiamento completo di mentalita.Si puo considerare il dolore acuto di fare da campanello di allarme che c'e qualcosa che non va. Tale dolore e quindi un dolore UTILE, che prima di essere trattato dovra ricercare la causa che lo sta generando. In questo senso, il dolore cronico non rappresenta solo una estensione temporale del dolore acuto, ma assume caratteristiche qualitative completamente diverse studiosata.eu/ - terapia del dolore benigno - , che necessitano di un approccio mentale, culturale e professionale opposto.

Next: Nationwide Bisexual
Previous: Weblog.officeplayground.com



474 Words | This page has been read 4 timesView Printable Version